Roma: asfalto sui sampietrini. Attivata raccolta firme

sampietriniRoma . In questi giorni sta rimbalzando nel web la denuncia della presenza di colate di asfalto a Roma, sovrastanti i caratteristici sanpietrini che lastricano alcune strade e piazze del centro storico dell’Urbe.
I sanpietrini romani, blocchetti di leucitite di 12 x 12 x 18 cm oppure di 6 x 6 cm, entrati in uso con papa Sisto V (1521-1590), sono stati al centro delle polemiche e delle contestazioni per tutto l’anno. Infatti, è stata denunciata da Italia Nostra la loro vendita, poi smentita dal Campidoglio (fonte: “Corriere della Sera” del 14 gennaio 2015 14:37), dichiarando che i sampietrini venduti non sono quelli provenienti dalle strade di Roma.
Oggi, con l’inizio del Giubileo, i sampietrini, tanto difesi per la loro specifica caratterizzazione, in luoghi come i Fori Imperiali sono stati ricorperti provvisoriamente da colate di asfalto per velocizzare la praticabilità viaria.
Per contestare la stesura sull’asfalto al di sopra dei sampietrini romani su Change.org è stata attivata la raccolta firme “Contro la distruzione di Roma, no all’asfalto sui sampietrini“, diretta a UNESCO (il centro storico di Roma è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 1980), al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Michela Ramadori

Fonte: Allnewslive24 – 14/12/2015

Successivo L’Aquila: riaperto il Museo Nazionale d’Abruzzo